Area Innovazione Area Innovazione

Rete PatLib - Brevetti

L'importanza dei brevetti

Un brevetto è un titolo legale che conferisce al suo titolare il diritto esclusivo di far uso di un'invenzione in un'area limitata e durante un definito periodo di tempo, vietando a terzi di produrlo, usarlo, metterlo in commercio, venderlo o importarlo senza autorizzazione.

Tutte le domande di brevetto ed i brevetti concessi vengono pubblicati. Sono uno strumento utile per monitorare le tendenze del mercato, ed una fonte di informazione sullo sviluppo innovativo in tutti i settori tecnologici: un mezzo efficace, quindi, per evitare ricerche duplicate o sviluppi paralleli. 
Il sistema dei brevetti svolge un ruolo fondamentale nell'abito del trasferimento tecnologico, che funge da stimolo all'innovazione tecnologica.

In particolare, va sottolineato che:

  • Il diritto esclusivo di sfruttamento commerciale di un'invenzione rende più semplice per le aziende finanziare la ricerca e lo sviluppo
  • In quanto diritti esclusivi, i brevetti rafforzano la posizione di mercato dell'azienda 
  • Le invenzioni brevettate spingono la ricerca verso soluzioni alternative
  • Le licenze promuovono la diffusione di nuove tecnologie.

I brevetti indicano il livello di attività innovativa in un particolare mercato, generano nuovi investimenti e sono uno stimolo al progresso tecnologico.

Il brevetto è un titolo in forza del quale viene conferito un monopolio temporaneo di sfruttamento sul trovato oggetto del brevetto stesso, consistente nel diritto esclusivo di:

  • Realizzarlo
  • Disporne o farne oggetto di commercio

Nonché di vietare a terzi di:

  • Produrlo
  • Usarlo
  • Metterlo in commercio
  • Venderlo o importarlo

La ricerca di anteriorità brevettuale

Uno dei requisiti fondamentali per ottenere un brevetto è il carattere di novità: il ritrovato non deve essere cioè noto allo stato della tecnica (ad esempio coperto da un brevetto anteriore o già diffuso a livello commerciale in qualunque parte del Mondo: il carattere di novità ha quindi una valenza assoluta). Per questo motivo, prima di inoltrare una domanda di deposito di brevetto, sia esso nazionale, europeo o internazionale, è utile effettuare una ricerca di anteriorità circa il ritrovato che si intende proteggere. 

Tale ricerca viene effettuata dal PatLib e consiste in un lavoro di recupero dei documenti brevettuali (e non) relativi all'argomento trattato. La ricerca si può suddividere sostanzialmente in tre fasi:

  1. Colloquio preliminare tra Azienda e operatore PatLib:
    L'azienda illustra all'operatore PatLib i dettagli tecnici del ritrovato che si intende brevettare; in questa fase l'esperto PatLib raccoglie tutte le informazioni utili a comprendere il principio di funzionamento dell'invenzione e ne individua le possibili caratteristiche innovative.
  2. Ricerca di anteriorità
    In base alle informazioni reperite a seguito del colloquio preliminare, l'esperto PatLib esegue la ricerca di anteriorità, che si articola sostanzialmente in due punti:
    1. ricerca brevettuale nei motori di ricerca online specializzati: sito "esp@cenet" dell'Ufficio Europeo dei Brevetti (EPO), che contiene tutti i brevetti (circa 80.000.000 di documenti) dei maggiori Paesi Industrializzati, brevetti/modelli di utilità Nazionali, Europei e Internazionali; sito "Infoweb" della Rete Camerale Italiana, che contiene tutti i titoli dei brevetti italiani depositati dal 1980 in poi.
      La ricerca viene eseguita per parole chiave e per classificazioni IPC (classificazione internazionale dei brevetti) ed ECLA (classificazione europea).
    2. ricerca nel web (motori di ricerca), allo scopo di reperire l'eventuale documentazione non brevettuale, riguardante l'argomento trattato, presente in commercio.
  3. Consegna e discussione dei risultati
    La documentazione raccolta durante la fase di ricerca viene illustrata e consegnata all'Azienda; durante il colloquio vengono forniti particolari circa le eventuali anteriorità emerse dalla ricerca stessa (in particolare le Rivendicazioni che si sovrappongono a precisi aspetti tecnici del ritrovato) e si consiglia l'Azienda circa eventuali modifiche da apportare al ritrovato per poterlo brevettare (analisi tecnica dei contenuti, giudizio sul grado di innovazione proposto). Alla documentazione viene allegata la lettera di risposta relativa alla ricerca effettuata, che riassume il lavoro svolto dall'esperto PatLib e ne mette in evidenza gli aspetti salienti (criteri di ricerca utilizzati, numeri di pubblicazione dei brevetti emersi ed eventuali siti web inerenti).

Tre buoni motivi per effettuare la ricerca di anteriorità

  1. L'Azienda ha tutti gli elementi necessari per sapere se l'idea in fase di progettazione può essere sviluppata e commercializzata.
  2. Anche in caso di presenza di serie anteriorità l'Azienda può sfruttare le conoscenze acquisite per modificare l'idea iniziale e sviluppare tecnologie alternative.
  3. Tutta la documentazione messa a disposizione dell'Azienda è di primaria importanza nella stesura di un eventuale brevetto (in particolare per la scrittura delle rivendicazioni, che non devono sovrapporsi a rivendicazioni di brevetti preesistenti).

Come commissionare una ricerca di anteriorità
La ricerca può essere commissionata inviando per fax, al numero 0444 994710, il modulo di incarico di ricerca allegato qui di seguito, opportunamente firmato e compilato in tutte le sue parti (seguire le "Istruzioni per la compilazione"). 

È consigliato, in ogni caso, fissare appuntamento con l'esperto PatLib per discutere direttamente degli aspetti tecnici del ritrovato.

Per informazioni ed approfondimenti:                                                                                           tel. 0444 994729 - e-mail: brevettiemarchi@cpv.org