Progetti Internazionali Progetti Internazionali

Progetto "E.T. EDUCATION TO TALENT"

DGR 1192: Direttiva per la realizzazione di interventi a supporto dei bambini con buon potenziale cognitivo
 
 
-----------------------------
Negli ultimi anni la ricerca psicopedagogica segna un'emergenza educativa fondamentale per la scuola: quella di personalizzare il processo di insegnamento – apprendimento al fine di garantire attenzione al successo formativo attraverso il potenziamento dei talenti individuali, permettendo così ad ognuna/o di svilupparsi nel migliore dei modi. 
Misure di differenziazione e di sostegno sono utili per ogni tipo di differenza e vanno applicate anche per gli allievi ad alto potenziale cognitivo (gifted), sostenendo le capacità e le problematiche di questi bambini, anche all'interno del loro gruppo "classe". 
La Regione Veneto ha stanziato delle risorse per la realizzazione di un progetto formativo innovativo, condiviso con l'Ufficio Scolastico Regionale, al fine di supportare e valorizzare i bambini ad alto potenziale cognitivo all'interno del 1° ciclo di istruzione del Veneto.
E' stato approvato il progetto "E.T. Education to Talent", presentato dal Centro Produttività Veneto in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell'Università di Padova, il C.N.I.S. Associazione per il Coordinamento degli Insegnanti Specializzati e la Ricerca sulle Situazioni di handicap, l'Associazione Omniacom, l'Azienda Ulss 16 di Padova – UOC di Neuropsichiatria.
 
E' attivo lo sportello per le famiglie di bambini con buon e alto potenziale cognitivo, che svolgerà le seguenti attività:
 
- prima accoglienza al fine di rispondere a dubbi e domande dei genitori in merito ai talenti dei figli e alle loro difficoltà
- valutazione dei bambini con caratteristiche compatibili con quelle dei gifted, e accompagnamento individuale della famiglia
- avvio di 4 diversi percorsi collettivi seguiti psicologi esperti, ognuno con un numero medio di 4 coppie di genitori, per offrire alle famiglie degli strumenti di conoscenza e di valorizzazione dei talenti dei propri figli dotati.
 
Le attività di sportello e di prima accoglienza sono gratuite e per tutti. Le valutazioni e i conseguenti gruppi di lavoro sono gratuite per 28 famiglie della Regione del Veneto, con priorità per quei bambini e ragazzi che verranno segnalati dagli insegnanti che hanno partecipato al progetto. 
 
Tutte le attività si svolgeranno presso l'U.O.C. di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza dell'ULSS 16 di Padova, Ospedale ai Colli, Padiglione 1, Via dei Colli 4, PADOVA
 
Orari e contatti:
- colloqui con i genitori: ogni lunedì dalle ore 9:00 alle ore 17:00
- ascolto telefonico: mercoledì ore 14:00 - 18:00, sabato ore 9:00 - 11:00
 
Per le valutazioni e gli incontri con i genitori verranno fissati degli appuntamenti
 
Numero da contattare: 331 8846397
 
 
ATTIVITA' PER LE SCUOLE:
Il progetto è rivolto a personale docente delle scuole primarie e secondarie di 1° grado della Regione Veneto, e prevede le seguenti attività:
- Learning Week: 5 giornate di full immersion presso la Casa di ospitalità "TERME SAN MARCO", Via santuario, 130 Abano Terme, durante la quale gli insegnanti verranno formati affinché sappiano riconoscere gli studenti plusdotati e possano intervenire nel modo più adeguato
 
- Project Work: interventi volti a sviluppare e personalizzare, in ciascun contesto didattico, metodologie atte ad affrontare le problematiche collegate alla presenza di bambini con un elevato potenziale cognitivo. L'intervento è finalizzato alla realizzazione di un elaborato finale che possa essere la sintesi ideale tra le nozioni trasmesse dai coach e dagli operatori di progetto con il contesto specifico ove si trovano quotidianamente ad operare. 
 
- Cooperative Learning: Verranno sviluppate alcune aree d'azione che integreranno le attività in presenza, in particolare:
- realizzazione di un "Portale di progetto"; 
- formazione online (LMS Learning Management System);
- creazione di una Comunità di Pratica (CdP), che consente un'azione partecipata e interattiva continua 
- gestione della Conoscenza di Progetto (Project Knowledge Management o PKM), che consente di capitalizzare al meglio tutto
Lo sforzo progettuale è di condividere in itinere ogni documento, ogni prodotto, ogni linea di lavoro.